F24

Ordinario

F24

Semplificato

F24

Elementi identificativi

Come funziona il nostro servizio
Tempo di elaborazione
Pagamento servizio
Invia pratica
Contattaci

Se devi pagare delle tasse o tributi e non sai come compilare il modello di pagamento F24, di seguito ti indichiamo come procedere:

– compila in ogni parte e firma il modulo per la richiesta del servizio

– invia un’e-mail a [email protected] con allegato il modulo compilato e firmato, una copia del documento di riconoscimento e il codice fiscale o la tessera sanitaria

– allegare la distinta del bonifico effettuato per il pagamento del servizio

– una volta pervenuta l’e-mail con gli allegati, riceverai in giornata (lavorabile) il tuo modello F24 compilato

– se sarà necessario, verrai contattato


La richiesta viene elaborata in giornata (lavorabile) dal ricevimento dell’e-mail contenente la documentazione necessaria.

Il pagamento del servizio può essere effettuato in due modi:

Bonifico anticipato alle seguenti coordinate:

Bonifico intestato a: Duenas Brito Elizabeth Lucia
Banca: CHEBANCA
IBAN: IT58S0305801604100571060938
Causale: F24 – (nome e cognome del richiedente)

oppure pagamento tramite pos a distanza:
in questo caso basterà specificare nell’e-mail di richiesta che il pagamento avverrà tramite “pos a distanza”.
Riceverai un link via SMS o via mail per il pagamento con carta di credito oppure bancomat


Costo del servizio:

€ 15,00 —> ogni modello F24

Scarica il modulo di richiesta del servizio

– Compila il modulo in ogni sua parte

– Firma il modulo

– Allega la documentazione richiesta

– Invia il tutto a [email protected] oggetto: F24 – (cognome e nome del richiedente)

———————————
Modulo richiesta servizio

Se hai bisogno di maggiori informazioni, puoi inviarci una mail di seguito

Nome (richiesto)

Email (richiesto)

Oggetto

Messaggio

Che cos’è il modello F24?

Il modello F24 deve essere utilizzato da tutti i contribuenti, titolari e non titolari di partita Iva, per il versamento di tributi, contributi e premi.
Il modello è definito “unificato” perché permette al contribuente di effettuare con un’unica operazione il pagamento delle somme dovute, compensando il versamento con eventuali crediti.

I contribuenti titolari di partita Iva hanno l’obbligo di utilizzare, anche tramite intermediari (professionisti, associazioni di categoria, Caf, ecc.), modalità telematiche di pagamento.

Quali tributi e contributi si possono pagare?

Il modello F24 va utilizzato per pagare:

– imposte sui redditi (Irpef, Ires)
– ritenute sui redditi da lavoro e sui redditi da capitale
– imposte sostitutive delle imposte sui redditi, dell’Irap e dell’Iva
– imposte sui giochi
– addizionale regionale e comunale all’Irpef
accise, imposte di consumo e di fabbricazione
contributi Inps, Inail, Inpgi, Cipag, Cnpr, Enpacl, Enpap, Enpapi, Epap, Eppi, Cnocl e premi Inail, Imu, Imi, Imis, Tari e Tasi
– Tosap/Cosap, Imposta comunale sulla pubblicità/canone per l’installazione di mezzi pubblicitari.
– diritti camerali
– somme dovute per la registrazione dei contratti di locazione
– le somme dovute in relazione alla presentazione della dichiarazione di successione (imposta sulle successioni, imposta ipotecaria e catastale, tasse ipotecarie, imposta di bollo e tributi speciali, nonché i relativi accessori, interessi e sanzioni)
– imposta sostitutiva sui finanziamenti
– imposta sulle assicurazioni
– tasse scolastiche
– somme da corrispondere agli uffici provinciali-territorio dell’Agenzia delle entrate in relazione ai servizi ipotecari e catastali
– le imposte e i relativi interessi, sanzioni e accessori richiesti dagli uffici dell’Agenzia delle Entrate in sede di registrazione degli atti giudiziari emessi a partire dal 23 luglio 2018.


Con il modello F24 vanno, inoltre, versate tutte le somme (compresi interessi e sanzioni) dovute in caso di:
– autoliquidazione da dichiarazioni
– ravvedimento
– controllo automatizzato e documentale della dichiarazione
– avviso di accertamento (in caso di omessa impugnazione)
– avviso di irrogazione di sanzioni
– istituti conciliativi di avvisi di accertamento e irrogazione di sanzioni (accertamento con adesione, conciliazione giudiziale).